Iscriviti     Accedi
IlFabione

IlFabione

Ultimo avvistamento: 54 giorni fa
Ho 42 anni. Mi collego da Parma

I miei film preferiti

Non ho ancora inserito la lista dei miei film preferiti
IL MINIBLOG DI IlFabione

1 Maggio...col cavolo, si lavora!
postato Marted 01 Maggio 2018 - Ore 18:13

Nel titolo c'è una virgola che può cambiare il significato della frase, la maggior parte degli italiani, infatti,  fa senz'altro a meno di essa.

Ora riflettiamo su questo scritto:

PREFETTURA - UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO DI PARMA

 
 

1 maggio - Festa del Lavoro

Il 1 maggio, Festa del Lavoro, è festa nazionale; è una delle più importanti solennità civili della Repubblica. Lo è per una scelta fatta sulla base della Costituzione repubblicana, la quale pone il lavoro a principio base della comunità, centro vitale dell'attività umana. "L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro..." così recita l'articolo uno della Costituzione. Per dare un riconoscimento a chi con il lavoro ha svolto una missione utile alla collettività diventando esempio prezioso per le nuove generazioni, sono state istituite le onorificenze

"E' festa nazionale" Non è UNA festa, ma deve essere per forza festa per tutta la nazione

Siamo una repubblica? si, forse un po' troppo repubblica e un po' troppo democratica...praticamente una giungla...repubblica delle banane..

Quale lavoro? se non ce n'è..

Partiamo dalle origini di questa festa, a fine 800, a Chicago, vengono uccisi 2 manifestanti dalla polizia,  seguirono altre rivolte repressioni ed omicidi, anche a causa della beneamata  (per qualcuno) "Legge". Questa festa fu imposta dai Socialisti della Seconda Internazionale.

Da noi fu giustamente soppressa dal fascismo, ma poi ripristinata nel 1945. (a proposito, io il 25 aprile ho lavorato, anche più che volentieri)

Anche noi vantiamo della morte di manifestanti,nel nostro caso contadini,  ma non per mano della polizia, bensì per un attacco mafioso nella terra accogliente ma che tende a trattare o ad esprimersi a bombe.

Nasce come festa imposta dai cazzari rossi a causa degli episodi di Chicago, però so che molti episodi sono accaduti ed accadranno ancora...

Quindi mi chiedo, ha senso questa giornata di festa? Visti i tempi cambiati, non sarebbe anche il caso di rivedere o cambiare qualcosa? Non è un paradosso il fatto che è festa dei lavoratori ma alcuni lavorano? Se festeggiassero anche i dottori e le ambulanze? o la polizia ed i vigili del fuoco? Perché non festeggiamo anche l'11 settembre? Perché nella festa della donna le donne lavorano? Perché non indirizzare questa festa solo verso gli operai o gli agricoltori? Perché dev'essere una festa la morte di qualcuno?

Ma tutte queste domande non servono a nulla, un'Italia così cocciuta e tradizionalista rimane un paese vecchio, che ragiona all'antica e che vive di espedienti. Non importa chi sia morto e per cosa, se non tocca qualcuno in prima persona. L'importante è trovare la scusa per non lavorare, anche quando il lavoro è poco e difficile da trovare...anche quando il lavoro viene regalato grazie a interessi politici o concorsi truccati...soprattutto, diciamo, in alcune zone geografiche non proprio dedite ad esso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

<< Torna al miniBlog di IlFabione

Commenti:

Silvestro1
Inserito il: 01-05-2018

Ecco...vuoi vedere che il primo maggio la rovina d'Italia..!!??..0_0..

Posta15
Inserito il: 03-05-2018

https://www.youtube.com/watch?v=jIs2rHTCJes

IlFabione
Inserito il: 09-05-2018

Una delle tante rovine...





Per scrivere un commento fai il login, o iscriviti, tanto gratis!



Chat Amici Blog Giochi online Termini del Servizio Privacy
© 2003-2024 FORMATC LTD. All rights reserved.