Iscriviti     Accedi

Ushiabta, 81

52%
PopolaritÓ

Ciao, sono Ushiabta

Ho 81 anni.

Mi collego da Milano




Best Match!


Ushiabta e francesco_innocenti potrebbero essere una coppia perfetta!

Top Followers:
ImpDreamerz
Coccolo67
Sono qui per:


Sostituisco la defunta nei suoi lavori di decespugliamento..


La Mia Posizione:


Italia, Milano

Lingua:

Italiano

Il mio Blog (55):



Tutti andati..

Qualcuno riesce a darmi notizie di FiorediCampo??..

Ho ben chiaro il giorno in cui sono stata nel paese in cui vive ma ero solo di passaggio con il pastore e tanti kilometri da macinare..

Ogni casa carina con l' orto che vedevo pensavo fosse la sua casa..

Ho l' immagine di lei che virtualmente con me prende per il culo scherzosamente eh..Pensiero Volante perche' non compra una lavastoviglie ma si lamenta che le sue donne non gli lavino i piatti..

E poi ancora i dettagli impressi qui nel virtuale.. scanditi dal tempo che non le scorreva mai prima che la operassero..e tanto altro ancora che mi ha scritto in privato...C'e' una frase che me la fece collocare tra i grandi pensatori del Creato ma me la tengo ben bene stretta nel silenzio della mia anima..

Fiore mi manchi..se mi leggi o se qualcuno sa dirmi di lei...ti/vi prego..necessito di notizie.

E mi serve anche capire che fine abbia fatto Verno, con lui si era concordato il nulla, ma magari un giorno ci si vedra' in terra nordica/sudicia..

Mi manca anche Mr Maramao, ho il suo occhio azzurro tra i mie preferiti..come quegli eroi dei fumetti che sai esistere solo in un mondo inanimato ma che sono capaci comunque di riscaldarti il cuore..

Mi manca anche il Porco, mi mancano le risate che mi strappava alternate ai momenti di profondita' rari in cui raccontava se' stesso.

Mi manca anche tanto Barabba, ricordo che una delle prime volte che lo lessi, scriveva pubblicamente di un gioco sporco contro Fatabluette e che se la stessa gli avesse scritto in privato lui le avrebbe spiegato..Fatabluette in quel particolare momento non capendo un tubero di nulla non gli scrisse mentre poi successivamente miriadi di volte a cui corrispose un silenzio assoluto..

Mi mancate tutti anche se forse siete tutti in salute celebrare rispetto a me che sola qui anche oggi sento la nostalgia dei fantasmi..

Amen..

Postato Domenica 24 Settembre 2023 - Ore 20:42 | Commenti


....

Postato Domenica 24 Settembre 2023 - Ore 15:31 | Commenti


Povera Patria..

Settimana della moda a Milano, assai complicato trovare un taxi in una citta' in cui passi dallo spogliarti totalmente per il caldo ad infilarti anche la maglia termica a distanza di poche ore il tutto mentre il cielo grigio scivola sornione ed anche lui annoiato sullo squallore che racchiude i dialoghi davvero demenziali di molti suoi abitanti..

E' un eccesso dire che molti milanesi se la tirano?

No, non lo e'.

Che poi darsi arie al cospetto di altri esseri umani rei solo di vivere geograficamente piu' a meridione e' quanto di piu' idiota possa esistere.

E' pero' evidente che se vivi di fumo, non potrai che trasmettere lo stesso.

Torino e' una realta' invece totalmente diversa..sia esteticamente, citta' assai assai bella ma anche a livello umano..

L' impronta delle diverse culture che in essa si sono sempre miscelate e' evidente, cosi' come lo e' il modo in genere abbastanza armonioso di interagire tra loro..dove nero, bianco,giallo sono realta' dal punto di vista umano tutte collocate su medesimo livello e c'e' chi come il povero direttore del Museo Egizio di Torino ha cercato per una logica evidente di andare incontro a braccia larghe ad una realta' musulmana in quel tentativo che solo le persone assai intelligenti sanno fare di intersecare ed amalgamare etnie diverse..

Gente come il direttore che emoziona..gente diversa..gente che non ha confini mentali..e che probabilmente non li vorrebbe nemmeno a livello geografico.,gente per la quale vengono chieste le dimissioni o addirittura la rimozione forzata..dall' incarico.

Il direttore si trincera nel silenzio precisando di essere solo un egittologo..ed e' cosi' che il suo silenzio sull' argomento si riempie di tutte le ipotesi piu' variegate che in senso lato il termine egittologo puo' dare in essere..alias potrebbe significare esser anche esperto in mummificazione non solo corporale ma anche mentale..che poi sinceramente non si capisce come modelli di societa' sponsorizzati come piu' civili rispetto ad altre realta' possano produrre ragionamenti ai danni del direttore e non solo cosi' incivili..

Perche' realta' come Milano & Torino pur essendo geograficamente assai vicine sono cosi' diametralmente opposte tra loro??

Perche' se vado a Torino e chiedo qualsiasi tipo di informazione la gente del posto in genere e' assai gentile con me e se invece vado a Milano e chiedo identiche informazioni, mi devo terrorizzare prima che giunga la risposta ( stitica e fredda ) dello sguardo di chi mi dovrebbe rispondere intrappolato in quel senso acuto di sufficienza come se per magia quel dialogo a due divenisse una sorta di cosa pietosa che si svolge su una scalinata immaginaria, dove il milanese medio e' collocato sul vertice piu' alto pronto a sputare sull' essere etichettato per provenienza come inferiore e come tale destinato non dalla natura ma dal pirla direttamente agli inferi??

Mah..

Amen..

Postato Venerd 22 Settembre 2023 - Ore 04:42 | Commenti


senza titolo

Postato Mercoled 20 Settembre 2023 - Ore 14:59 | Commenti


senza titolo

Postato Mercoled 20 Settembre 2023 - Ore 14:47 | Commenti


senza titolo

Di minchiate sparate da alcuni nordici ne ho sentito a profusione ma che si debba cedere Lampedusa agli immigrati e tra parentesi tenersi invece la Brianza che oggettivamente e' cosa assai bruttina e zanzarosa le batte tutte..

Poi l' intelligentone polentone che si e' espresso lo sa che esiste anche Linosa oltre Lampedusa?? Oltre Lampione che e' disabitata ma si..cediamo tutto, teniamoci la miserabilita' & l' ignoranza..oltre che la grettezza e la pochezza..

Amen..

Postato Mercoled 20 Settembre 2023 - Ore 10:35 | Commenti


Alle volte servono decenni per dare spiegazione ad una paura..

Mi capito' un secolo fa di dover effettuare il riconoscimento di una persona prima e dopo la sua autopsia..Ogni volta che negli anni mi e' capitato raramente di scrivere di questa cosa evidenziavo una cosa che mi aveva colpita molto ossia il volto sporco di capelli sparsi che derivavano dal taglio al cranio..e quella necessita' istintiva dei vivi di sistemare il corpo..

Ho questa immagine nitida di me che prende un fazzoletto dalla borsa e cerca di ripulire..come se quel gesto servisse a mettere le cose a posto.

In realta' a parte i capelli sparsi cio' che piu' di tutto mi fece impressione fu il cranio ben ricucito ma chiaramente afflosciato in certi punti.

Senza contare poi il " book fotografico " inerente al referto.

Per molti anni questi ricordi in alcuni giorni mi hanno fatto una non bella compagnia..in verita' non mi hanno terrorizzata nel senso compiuto del termine, solo che forse la mente crea delle forme di autoprotezioni da paure nel non voler sapere come praticamente si svolgono le cose..

In pratica la paura di sapere ti limita nella scoperta de meccanismi reali che poi queste stesse paure le sciolgono..

Per cui ho deciso dopo secoli di studiare un po' come si svolge praticamente un' indagine autoptica..dagli schemi dei tagli fino al sacchetto utilizzato alla fine in cui si inseriscono gli organi compreso il cervello e si richiude lo stesso nell' addome.

Questo comprendere un po' le fasi pratiche dell' autopsia ha dato un perche' a quel cervello afflosciato che mi teneva compagnia alle volte in questi anni..

Non mi e' ben chiaro invece quando si necessita di ripetere l' autopsia cosa succede..

Recuperano il sacchetto nell' addome??

Amen

Postato Venerd 15 Settembre 2023 - Ore 17:09 | Commenti


Ti nascondero' dentro frasi che non sentirai..

Postato Gioved 14 Settembre 2023 - Ore 07:33 | Commenti


Risse per un panino e vista guglie o mare??

Ieri sera su Rete Quattro si e' svolto un servizio giornalistico titolato : Milano, tuguri a prezzi da urlo..

Ovviamente io che sono amante delle cose belle, piuttosto che concentrare la mia attenzione sulla panoramica delle case dai prezzi piu' bassi che il servizio giornalistico metteva in evidenza..mi sono concentrata su quelli che lo stesso servizio evidenziava come case in zona centro ( Minchia stare vicino al Duomo di Milano e' una figata )alla modica cifra di affitto di ventimila euro al mese per 100 mq di casa..

Ora mi piacerebbe capire cosa porta la gente a rimbecillirsi al punto tale da pagare ventimila euro al mese di affitto solo per vedere in lontananza una frazione infinitesimale delle guglie di Milano..in una citta oggettivamente assai brutta e con un clima di cacca ed un inquinamento atmosferico da brividi..

In altre realta' invece paradisiache, vedi l' isola di Lampedusa, ci sono risse, veri duelli al sole, per i sacchetti cibo e la bottiglietta d' acqua forniti dalla Croce Rossa.

Il mondo sta impazzendo in modo paradossale perche' ormai il fulcro non e' piu' il proprio reale benessere personale ma il contesto che on modo effimero gli regala l' idea di star facendo la cosa giusta nel posto giusto.

Nella mia mente e' come se tu ti dissanguassi in modo serio con conseguenze da reale necessita' trasfusionale solo per stare in una porcilaia..conquistata a ventimila euro al mese..

Masochismo puro alimentato esclusivamente da luoghi comuni..

Ma quando la gente capira' che la vita e' una sola e meriterebbe essere vissuta in un luogo qalsiasi del mondo dove e' la Natura a doversi prendere principalmente cura della persona e non falsi stereotipi di cui l' ego malato e' succube e dipendente??

In spaiggia ho una coppia che dorme sotto una barca da mesi, al mattino si recano ad un bar qui vicino che ormai li conosce e permette loro l' uso del bagno..

La mia mente ed i miei occhi, vedendoli alle prime luci dell' alba stiracchiarsi osservando il mare si chiedono tra le due realta' streme contrapposte,quella milanese e quella della barca come tetto chi abbia fatto la scelta piu' intelligente per il proprio corpo e per la propria mente..

In realta' non mi chiedo..lo so gia'..

Amen..

Postato Gioved 14 Settembre 2023 - Ore 06:32 | Commenti (1)


Quando lo scorrere del tempo non serve a nulla..

La vita e' emotivamente caratterizzata da due aspetti tra loro assai distinti.

Quello prettamente razionale che impone una organizazione pratica per stare al mondo e quello onirico che ti permette mentalmente di sganciarti dal precendente, fanculizzare impegni e doveri e renderti davvero felice, per frazioni forse solo di attimi, ma che alle volte valgono l' intera esistenza.

Ci deve essere a mio avviso un equo bilanciamento tra i due aspetti..Ricordo un giorno di aver visto un video che racchiudeva bene questo mio ragionamento in cui si vedeva un vecchietto sulla sua poltrona e i suoi farmaci di ogni tipo ad un certo punto prendere gli stessi infilarli al volo in uno zaino, prendere alla svelta abiti spazzolino e sapone ed uscire alla conquista del sole e dello spazio.

Per fare delle cose di piacere che diano benessere all' animo servono spesso dei soldi..Quante volte s sente dire, vorrei partire ma non me lo posso permettere, Accumulo conseguente di rabbia e di riflesso individuazione falsa dei responsabili del fallimento dei sogni di leggerezza.

Anche la leggerezza di cui tutti necessitano nella vita e' costituita da modelli predefiniti necessariamente sempre da affermare attraverso selfie sui social.

Sara' che amo la fotografia ma ho sviluppato negli anni una vera capacita' di distinguere tra chi una immagine la pubblica per condividere bellezza e chi invece per ostentare quello che io magari con uno sfondo divino considere un suo fallimento.

La leggerezza e' uno stato mentale che prescinde dal luogo in cui ci si trova.

Quando mia madre si ammalo' di cancro e fu ricoverata per un lungo periodo in un reparto oncologico a me venne data la possibilita' di assisterla h24 e quello per quanto drammatico costitui' per me una esperienza unica e formativa sulla leggerezza anche nei casi estremi..

Mia madre era ricoverata in camera con altre tre donne, tutte assai malconce ma tutte unite dallo stesso identico destino..al limite della vita e con quell' accettazione della stessa scandendola pero' di ironia e sarcasmo.

Io ero letteralmente sbigottita delle risate vere in quella stanza.perche' mentalmente ero catapultata solo sulle condizioni del loro fisico mentre loro tutte erano decisamente oltre.

Ricordo che un giorno passarono in stanza un depliant che ciascuna di esse doveva compilare circa i servizi medici offerti..erano i primi di dicembre..fuori lacrime di pioggia scivolavano sui vetri, e macchinari di ogni genere erano collegati a quei poveri corpi ma non dimentichero' mai le loro risate veramente a crepapelle nel descrivere dettagliatamente e criticamente ogni singolo servizio assistenziale ricevuto.

L' unico elemento diverso in quella stanza ero io, troppo annientata dal dolore, vedevo il tutto con grande tristezza, non avevo ancora capito che la leggerezza e' uno stato mentale, non del fisico.

Poco prima di Natale, tutte le donne di quella stanza erano morte..ed io capii che la mia presenza in quel luogo assai assidua era solo stato un ulteriore regalo che la vita mi aveva fatto non per star vicino a tutte loro e cercare di assisterle come ingenuamente avevo creduto ma per farmi comprendere quanto in realta' fossero loro ad aver aiutato me..a capire cose che diversamente mai avrei capito.

Una volta fuori da quella dimensione elaborando il lutto e razionalmente andando avanti nella vita compresi che la leggerezza reale, quella cioe' non da finzione vacanziera social, passa alle volte da piccoli infinitesimali dettagli.

Nel mio caso specifico, abitando in un luogo di mare, iniziai ad avere un rapporto quasi goliardico con il vento.Nella mia famiglia sono denominata, Annie " la donna del vento " non a caso, e tutto quello che per altri e' corrente ariosa e rischio di prendersi una polmonite per me e' vitalita e leggerezza..

A sua volta il peso piuma dell' anima si trasmette anche sul lato armonico della persona e diventa a sua volta la capacita' di vivere serenamente con chi ci sta intorno.

Tutto questo lo scrivo, perche' ho chiaramente notato che alcuni di voi, forse sono ben strutturati sul lato razionale della vita ma non certo su quell' armonico mentale ed e' davvero assai grave che sia cosi'..perche' sono passati secoli ma non si e' compiuto alcun percorso in tal senso..

Amen..

Postato Marted 12 Settembre 2023 - Ore 07:10 | Commenti


senza titolo

Ma tua moglie lo sa che sei single???

Postato Luned 11 Settembre 2023 - Ore 20:47 | Commenti


senza titolo

Postato Luned 11 Settembre 2023 - Ore 18:24 | Commenti


senza titolo

Postato Luned 11 Settembre 2023 - Ore 18:18 | Commenti


senza titolo

" Non ci sono italiani tra le vittime "

Credo che questa frase riassuma il senso vero e meschino dello stare al mondo di certi individui..

Postato Luned 11 Settembre 2023 - Ore 09:35 | Commenti


senza titolo

Marrakech e' un luogo in cui sono stata per precisa mia scelta a ridosso di una situazione che invece non avevo deciso io ma il vento..Ricordo il lungo viaggio in un bus scassato per arrivarci ed ancora i miei occhi entusiasti alla vista del deserto e del panorama suggestivo mai visto in vita mia..Di Marrakech arrivando mi colpirono le numerosissime palme ed il piano colore di tutta la citta', quel bordeaux cosi' caldo che duettava all' unisono con il verde delle palme..Pensai alla spennellata di un artista di pregio con lo sfondo della sabbia.

Quando arrivai nella Piazza Jemaa el Fnaa fu mentalmente per me come entrare in una gabbia di leoni..ricordo che percepii il respiro non positivo degli occupanti in genere la piazza..Mi muovevo a fatica perche' percepivo a pelle l' ostilita' insensata quella riservata ai turisti di passaggio come me..Cio' comunque non m' impedii di rimanere estasiata dalla bellezza stratosferica del luogo..Sembrava di essere usciti fuori dal tempo...Serpenti ovunque utilizzate come armi, spettacoli circensi con il fuoco che piu' che di spettacolo pero' davano l' idea di un reale modo mediovale di vivere..e poi la medina, che sarebbe forse piu' indicato definire vero labirinto tortuoso magico ed affascinante..

Ho sempre pensato a Marrakech in modo quasi onirico, accostandola nei viaggi pindarici della mia  mente bacata ad uomo ultra desiderato e di cui si ha contemporaneamente una gran paura..

Impatto emotivo e fisico fortissimo..

Vederla oggi lacerata con un numero incredibile di morti mi ha dato una tristezza enorme..

Amen..

Postato Sabato 09 Settembre 2023 - Ore 22:04 | Commenti


senza titolo

Postato Sabato 09 Settembre 2023 - Ore 16:51 | Commenti


senza titolo

Il mare a settembre e' superlativo, non per suoi intrinsechi meriti ma solo perche' finalmnte c'e' poca gente..eh

Postato Sabato 09 Settembre 2023 - Ore 15:35 | Commenti


senza titolo

Vi avevo diviso per patologie ma vi siete miscelati di nuovo..eh..

Postato Sabato 09 Settembre 2023 - Ore 15:32 | Commenti


Considerazioni varie..

Nella mia vita mi rendo conto di aver incrociato persone troppo intelligenti per la mia persona, esseri con cui e' stato praticamente impossibile confrontarsi perche' troppi anni luce avanti me a livello intellettivo ed altri invece talmente cretini dove in quel caso il limite era solo il mio solo a tollerarli..

Mi e' sempre mancato e mi manca ancora il livello medio..e nelle more temporali utilizzo il mio di medio in un sinuoso volteggio aereo che volendo nel contesto potrebbe anche avere il suo porco motivo di esistere..

Amen..

Postato Venerd 08 Settembre 2023 - Ore 20:23 | Commenti


Viaggi oceanici..Chi ci mandiamo??

Postato Gioved 07 Settembre 2023 - Ore 19:32 | Commenti



Altri
Chat Amici Blog Giochi online Termini del Servizio Privacy
© 2003-2021 FORMATC LTD. All rights reserved.