Iscriviti     Accedi

Pippi_Olimpi, 47

Guarda la foto a dimensione intera
Guarda la foto a dimensione intera
Guarda la foto a dimensione intera
Guarda la foto a dimensione intera
50%
PopolaritÓ

Ciao, sono Pippi_Olimpi

Ho 47 anni.

Mi collego da Bardito Garrito Clismi




Top Followers:
Sono qui per:


leggere e scrivere e far di conto


La Mia Posizione:


Italia, Bardito Garrito Clismi

Lingua:

Italiano

Il mio Blog (14):



Report....2020...09...27...

DATI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . . . . 4 . 468 ANNO ( PARCO ATTIVI ) . . .
. . . . . . 3 . 842 ANNO + . . .
. . . . . . 1 . 415 ERR-SQL . . .
. . . . . . 6 . 571 BANNATI . . .
. . . . . 19 . 912 INDISPONIBILI ( NO LOGIN ) . . .
. . . . 452 . 535 METEORE ( ANNI + ) . . .
. . . . 374 . 769 CANCELLATI . . .

cielonero



Postato Domenica 27 Settembre 2020 - Ore 14:41 | Commenti (21)


De: le scissioni impresse.

Tra me e me ho sempre pensato di Masua come a una inconsapevole dissociata mentale, e tale che nei post pubblici nelle più alte definizioni di quella che la propria fica, e quando poi nei rarissimi commenti o altrettanti più disparati vari messaggi privati in cui non si capiva un cazzo… e per cui e per quando e che sempre nello approdo a quel preciso enigma.. "da quale tipo di mito-psico-patologia di alto bordo abbordasti?"

Sex God By iivul



Ahahahahahahahahahaha (no no è tosse ... non sto a ride) Ahahahahahahhahahahaha


Postato Venerd 25 Settembre 2020 - Ore 15:32 | Commenti (5)


E men pi¨ che meno che ma va lÓ

Organizzazione dei dati che giunti dallo automatismo di raccolta notturna inerente la situazione epidemiologica mondiale e loro archiviazione.
Cinque minuti.

Raccolta dati movimentazione utenze Punto.
Nuovi inscritti e verifica delle tre fasi di variazione stato e slittamento verso gli insiemi esistenti, anno, anni, indisponibili e meteore e per ciò che da anno ad anni e da anni ad anno o a meteore, per ciò che da indisponibili ad anno.
Raggruppamento e ordinamento per predisposizione controllo meteore disposto per il fine settimana.
Dai dieci ai venti minuti. 

Lettura dei quotidiani, raccolta notizie, catalogazione, raggruppamento a chiusura della giornata precedente e inizio della corrente.
Dai cinque ai dieci minuti. 

Un caffè.
Un forte e intimo pensiero a cosa che della felicità.
A cosa che della tristezza.
Forse, minuti. 

Una imprecazione per avere appena finito accidentalmente di leggere qualcosa dalla quale facilmente avrei potuto sottrarmi, astenendomi a fin di bene.
Forse, un minuto.

Ma in fondo poi che, va beh, sticazzi.
Cinque secondi.

Adesso a stupirmi attraverso le cose che per la mia via,
non escludendo possibilità di un altro caffè.


Postato Venerd 25 Settembre 2020 - Ore 12:48 | Commenti (10)


Pesante come un delitto, il non sapere.

Ed io che di questo, che della vita, abbia da sempre saputo poco e niente.

Dispiace per me.

E poi, dispiace.





Postato Mercoled 23 Settembre 2020 - Ore 10:38 | Commenti (1)


De: li meriti.

Letto quel che appena comparso fate conto come a gran voce io abbia appena bestemmiato.
Una volta qui vi era tanta gente compresa una biologa: Cate; anziché stare a perdere tempo in quei giochini che al prendere per il culo il prossimo tuo che volendo avresti potuto anche fargliela qualche domanda in merito, se non altro per imparare qualcosa.

Finalmente è arrivato il fatidico giorno in cui con estrema certezza che io venga a sapere chi realmente tu sia rimanendo anche fondamentalmente molto deluso: pensavo ci fosse di più, anziché molto di meno, anziché niente.

Questo dimostra non solo che tu sia stato quel niente che niente sapeva degli altri, quando a prenderli a mal parole, quando anche che tu sappia e possa niente ad alcuno insegnare.

Non hai cognizioni di logica di giurisprudenza, non hai alcuna cognizione che del ramo scientifico e pretendi di sapere spiegare il mondo tramite materie umanistiche: le scienze deboli, destinate a non occuparsi di questo ambito. (la unica disciplina che resiste spudoratamente a questo oggi è la religione)

Le considerazioni e le asserzioni di verità che ne conseguono forse mille anni fa sarebbero passate ma non oggi.

Tu sei come quel personaggio televisivo di Sgarbi dal quale e a ragione veduta che la comunità scientifica oggi sia arrivata a prendere le distanze; quello stesso che, definendosi liberare, a tutto oggi preso per i fondelli perfino dallo stesso Porro e al quale muto abbozzi ad un: “ma dai.. ma te adesso sei un politico?”

Che non sia un politico ma anche certo che neppure un uomo di scienza e allora chi cazzo sia questo uomo? Un critico di arte, un umanista con cognizioni filosofiche e pur tuttavia non al pari dello spessore di un Severino.

Ahh, bene.

Neanche nella arte originale, ripetendo nei passi coloro che prima di lui.

Però questo critico di arte quando impegnato nello storico e ormai famosissimo confronto televisivo con Cecchi Paone in cui le tematiche in merito a confronto di carattere liberale e giurisprudenziale sul riconoscimento dei diritti di fatto per le coppie gay si è visto schierato conservatore a favore delle istituzioni extra-statali, le clericali e a difesa del vecchio modello della famiglia: lui, che padre non è mai stato e mai ha voluto esserlo, mentre Paone cercava di affrontare la questione in maniera sensata e con ragione e cultura e nozioni di giurisprudenza.

Lo credo bene che questo individuo storicamente sia finito in ruolo proprio ad Urbino, cittadina che conosco benissimo, il Duca, la storia; non avrebbe potuto finire in altro luogo migliore qual testimonianza di ciò che egli sia sempre stato, quell’uomo al passo con i poteri forti del tempo: quell’uomo che al suo feudo.

Ma si creda mica che scrivergliele queste cose possa portare a una qualche sorta di costrutto? Ma neanche a discuterne.

Ma sai che c’è, che a te invece serva scriverlo e se non altro, per chi legge, per una e una sola volta, per il tanto che basta.

Una la ho già mandata a fare in culo e dopo le ultime affermazioni anche collocata definitivamente tra i malati mentali: la altra persona sai chi è?

Sei te.

Se tutti quei libri non riesci a digerirli allora è bene che incominci a cagarli che ti fanno indigestione; oppure che sia ora di alzarsi da quei tavoli che, a tuo dire, farciti di cocaina.

Un cumulo di stronzate in affermazione e una dietro la altra.

A cagare la tua ignoranza e sbruffonaggine insulsa.

Pensiero a tua differenza non lo ho ancora letto prenderti a parolacce ma a sua differenza che io non provi alcuna pietà.

Non sai niente, e niente di libertà.

Analogie e corrispondenze, origini e derivati:

Latte, formaggio.
Uomo, calcolatrice.
Uomo, calcolatore.
Uomo, cuore, orologio, temporizzazione.
Uomo - memoria a breve termine, computer ram.
Uomo - memoria a lungo termine, computer - storage di archiviazione.
Codice genetico, codice sorgente.
Programmazione cellulare, programmazione dello hardware.
Uomo, macchina.

Uomo - scoppio di palle, zanzara - sopravvivenza.


Postato Domenica 20 Settembre 2020 - Ore 14:45 | Commenti


Let me introduce you to... Bioffommola!

Bio Formula

Postato Mercoled 16 Settembre 2020 - Ore 19:05 | Commenti (6)


Metrica di insieme

Ottimizzando il codice sono riuscito ad aumentare la portata dei dati, passando dai precedenti tredicimila account/ora (26.000 interrogazioni) agli attuali trentanovemila effettivi/ora (79.000~ interrogazioni) portando le precedenti trentacinque ore circa a poco più di undici.

In teoria volendo validare in prima istanza soltanto la correttezza delle pagine acquisite e posticipando a tempo debito le operazioni di acquisizione dati e generazione dei report che le tempistiche si riducano fino a poco meno di sei ore in caso di assenza di errori che dovuti al trasferimento durante la connessione.

E le precedenti 35 ore diventarono qualcosa di astruso e obsoleto.

Il nuovo margine permette di potere dare e fornire uno sguardo a tutti gli insiemi presenti (anno, anni, meteore, indisponibili, etc. etc. ) nello arco del singolo giorno, quando anche più volte, dando quasi la idea che allo uso di una macchina più veloce.. tre, quattro volte più rapida della precedente e tuttavia senza un nuovo acquisto.

Notevole risultato, la ottimizzazione del codice,
la interezza dello sguardo complessivo di insieme.

Fino a ieri che soltanto altri sei account siano fuoriusciti spontaneamente dallo insieme delle meteore, mentre ogni giorno ve ne entrino a iosa; il tredici notte sedici account passavano promossi dallo insieme degli anni verso questo ultimo; stessa cosa il quattordici notte per le evoluzioni di accadimento che degli stessi insiemi e in cui coinvolti altri tredici elementi.

Magicamente voglia incanto che, qual equilibrio e sostegno dei numeri di insieme,
ogni giorno veda la nascita di nuovi iscritti.

Ma quanti poi che a quella attiva e sana e costruttiva partecipazione?
Alla critica una critica attenzione.





Postato Luned 14 Settembre 2020 - Ore 10:21 | Commenti (8)


ABOUT...

Non capisco perché, quando a nomina di certuni nick che poi anche alla pretesa del riferirsi ad altro.. questi pretenziosi.. in questo senso.. non li capirò mai.. effusioni a forma di fusione, parlando né dello uno e né dello altro.. associazione e dissociazione come perenne stato in dissimulato.

Il nick tanto citato da taluni ( quando anche talune.. )
mi appartiene di diritto!

Non mi si crede..

Nick: coglione_difogna
Id: 861898
Link: https://www.puntochat.it/profilo_album.php?uid=861898

Gli serva pure la prova della e-mail di registrazione?
Ma che si fottano! E che non ce lo mettiamo? Assolutamente.
Mica stiamo a servizio.

Ce la si ha con coglione_difogna .. venghino .. venghino pure a scrivere a babbo.. (morto).

Se vi è qualcosa da dire che la si dica.. altrimenti.. bisogna ricordarsi di assumerle queste pasticchette.. quelle quotidiane.. che poi.. Ahh!
Bello quando anche la armonia del silenzio.
Nevvéro?

( Louuurella.. dove sseeeei.. mhu manGhi manGhissimo.. Ciuro.. quaCCuno sCiooffre! ToNNa.. dai dai dai.. ma.. dai dai dai dai dai! )

Restando in tema, appurata la interessante analisi inerente la successione dei ban.. per la quale si apprende che ..a partire da:

299
775
1830
2045
2539
3222
3393
3447
3534
3625
3925
4757
etc..
etc..

Non so se pienamente compreso quel che appena riportato.. tracce a partire dallo account 299 e a seguire, quando il forum era già in essere e la maggior parte delle utenze proveniva da lì e quando anche che fino a 5000 ~10000 (almeno e per la maggiore) si sia trattato del grosso di account per prove tecniche, cioè che queste manifestazioni siano sempre state in essere e dal principio; nate in concomitanza di questo network: di rimando, tutto quel che riguarda implicazioni e conclusioni.

Non mi si crede..
https://www.puntochat.it/profilo.php?uid=299

Agli arguti le restanti prove verificando i link quando ancora prima modificando il numero dello id finale.

Nel frattempo e per la giornata di oggi che nove account allo interno della zona presenze entro lo “anno” siano slittati nella zona “oltre un anno”; mentre soltanto alcuni sporadici episodi di cancellazione tra quelle raffiche di nuovi account che ad iscrizione e nel mentre che altri diciassette account che della zona “oltre un anno” siano slittati allo interno della zona “Meteore” ma la cosa più bella sia che da questa ultima e in un brevissimo arco temporale che ad oggi riaffiorino interessantissime quanto note figure!

Ci si legge al prossimo post!

( sempre che Louuuurella non decida nel frattempo di abusarmi.. a morte.. ma speriamo di no.. dai.. dai dai dai dai.. nouu Louuuurella.. ti prego dai.. dai dai dai dai dai.. e comunque e che in ogni caso.. prima ci devo pensare! Ma Ma.. comunque.. CHRRAAAZIE ! )





Postato Marted 08 Settembre 2020 - Ore 14:00 | Commenti (7)


uhh..una.. no..un..ammassamento di.. quelle cose.. (tutte vostre)

Report presenze 2020-09-03 (02)

Postato Gioved 03 Settembre 2020 - Ore 01:46 | Commenti (5)


Punto SpaceShip - Report presenze 2020-08-26

Report presenze 2020-08-26

Postato Mercoled 26 Agosto 2020 - Ore 02:49 | Commenti (5)


Intervalli - presenze

Lo armadio adiacente la parete cui il mio sguardo tende rivolto e che si trova al di sopra del monitor, è alto e supera la porta della stanza che al suo fianco e che credo raggiunga i due metri o poco più e arriva fino a mancare il soffitto di almeno otto centimetri.

Lo sguardo allo angolo della stanza, quando ai ricordi o ai pensieri o nei ragionamenti o quando intento a rapidi calcoli e no, perché a pensarci bene che quando a questi ultimi in realtà la posizione focale volga in basso oppure poco più in giù del mio orizzonte e sicuramente forse e anche diversamente.

Praticamente la postazione informatica è situata quasi al centro della stanza.

Lo armadio adiacente la parete cui il mio sguardo ne intercetta lo spigolo si trova in quella stessa zona di angolo del soffitto della stanza ed è bianco come pure le pareti.

La vespa regina che fuoriuscita dalla parete superiore dello armadio tutto bianco nella zona del suo spigolo adiacente alla zona di angolo del soffitto della stanza era nera e lunga che dalla punta del mio dito medio e fino al centro del palmo quando larga almeno quanto la parte superiore del pollice.

Così come di incanto uscendo dalle mie prassi mentali che focalizzo su di lei, sul suo canto ed è a quel punto che lei altrettanto su di me tanto che un attimo dopo sbigottito la vedo buttarsi su di me a capofitto come quei campioni umani che dei tuffi olimpionici.

Le sue due ali vistose, venate e trasparenti e tutto questo in una frazione non avendo avuto più di tanto per poter osservare.

Con la schiena nelle mie condizioni mi sono pur dato a gesti istintivi smodati che normalmente disdegnerei così evitando la prima collisione con il suo pungiglione quando abbassandomi dalla sedia fino rasoterra in preda alle grida da spasmi muscolari e allo stremo dei miei riflessi corporei.

Nello arco di un istante riesco a ruzzolare fino alla porta mentre questo essere affascinante quanto terribile ora inizia a girovagare al centro del loculo circoscrivendo ad espansione il suo territorio.

Sulla soglia della porta comunque di istinto faccio per rientrare più volte per riuscire ad afferrare la racchetta elettrica anti-insetto situata nel vano sottostante quello della tastiera e pur invano tanto che non me lo permetta che dal centro della stanza come in sorprendenti tuffi in picchiata il suo corpo flettendo e allineando verso il basso volga a quella velocità paurosa tanto che i miei dieci centimetri siano quella che la sua distanza di percorrenza, almeno tre metri in diagonale.
Un accenno in avanti e un balzo esasperato furioso allo indietro e due, tre, quattro volte mentre chiaro ormai che mi stesse dicendo che ora lì non mi ci volesse, non fidandosi e vedendomi come una minaccia e che ad indicarmi che se volesse sarebbe in grado di raggiungermi e pungermi a suo piacimento in un istante e in qualsiasi momento.

Questo il suo messaggio, io fuori della porta a guardare mentre lei, che giunta allo scoperto, intenta a girovagare e ispezionare quella che ora la sua stanza.

Ancora tre, quattro, cinque giri poco al di sotto del lampadario impagliato sferico che dal soffitto e poi ferma sospesa un istante a fissare il ventilatore e per poi ignorarlo dirigendosi giù sul letto superiore di quel che a castello e ad azzuffarsi sul giallo colore di quella busta di plastica dove temporaneamente ora ci avvolgo alcune scorte alimentari come un paio di pacchi di pasta e altrettante scatolette di sugo pronto ma comunque tutta roba che chiusa ermeticamente.

Dopo aver fatto un macello di rumore con tutto quel materiale che la vedo ergersi nuovamente, questa volta con la parte posteriore pesante, rivolta allo ingiù come stanca e così nel dirigersi verso quello stesso angolino da cui fuoriuscita.

Da allora, una decina di giorni almeno, non la ho vista più uscire nonostante io senta perfettamente queste creature cantare - non si tratta soltanto di quella - di una.

Pensavo si trattasse di un disturbo allo udito e invece è qualcosa di orribilmente reale, un rumore basso, un ronzio che a bassa frequenza, sicuramente, molto differente da quello dei grilli.

Osservando, ho scoperto che comunicano così, da armadio ad armadio, avendone più di uno che disposto sulle rispettive pareti e inoltre che, quelle più piccole, mezzo dito per intenderci che piccoline mica tanto, facciano attenzione alla mia presenza, al mio sguardo tanto che, per svolazzare da un mobile allo altro, io non abbia a vederle.

Sono animali notturni e sensibili ai movimenti bruschi, tuttavia ed essendo per lo più un tipo moderato per fortuna che io non abbia avuto modo di infastidirle più di tanto e fino ad ora.

Persone frenetiche probabilmente, come quelle che una volta sedute si ritrovano poi loro modo a muovere continuamente le gambe o tutti gli arti, avrebbero qualche problema in più.
Se mi succede, di ritrovarmi a muovere le gambe alla sera quando seduto, il loro canto diventa più cupo e profondo e sempre più forte.

Ed è a quel punto che con la racchetta in mano mi alzo gridando verso lo armadio – Allora?

Comunque in preda al terrore ho dormito per una settimana qualche volta con il piccolo punto luce acceso affianco al letto ma con la racchetta elettrica sempre ben carica e impugnata alla mano che al braccio disteso.

Parola di ordine, se mi fate male, se mi pungete allora io vi stermino, giuro che butto giù gli armadi e vi stermino, una ad una che vi vengo a cercare in preda alla ira per ammazzarvi; ma prima avrei dovuto sapere se questa mia arma avrebbe funzionato anche con esseri che di queste dimensioni o magari solo in grado di esasperarle fino a inferocirle quanto più su di me e che al presunto momento fatidico questo sarebbe stato poi un grandissimo problema.

Tuttavia che la occasione non sia venuta a mancare, lo so, quale essere umano, per questo ed altre cose, merito la morte, la merito cazzo, ma un passo alla volta.

Esausto, una di queste mattine mi sono ritrovato con il solito strumento di morte tra le mani mentre con la faccia appoggiata al cuscino, punto luce spento ormai al giungere della alba che poco prima delle sei del mattino, al lento rischiararsi la vista a terra e allo improvviso una ombra, una piccola macchia muoversi quasi impercettibilmente e che tra la sedia e la postazione informatica al fianco del letto.

Non riesco a capire perché è troppo buio e quella per me è una macchia movente, qualcosa di molto scuro e tanto è che io pensi che si possa trattare di uno scarafaggio e allora tanto valga che io faccia la mia prova; attivando lo interruttore di emergenza e premendo il pulsante mentre, come zampettando, ora io veda questo essere che avvolto da quella nera macchia di mistero volgere la sua posizione verso di me per poi ritornare sulla precedente e per poi di nuovo ruotare verso di me.

Bene, adesso so che egli sa che io so, di qualunque bestia si tratti.

E dallo alto scese la morte imprigionando tra retina di metallo e pavimento quel carico circuito elettrico che a chiudersi sul tartassato.

Fotoni voltaici ad illuminare a giorno il pavimento mentre comprendevo che si trattava di una vespa di almeno tre centimetri e mezzo.

Distesa stava godendo delle prime fresche boccate di aria mattutina e io la ammazzai che inerme, lo so che merito la morte, ma dovevo fare la mia prova per sapere e scoprire che pur basti un istante per stordire e immobilizzare e tra i cinque e i dieci secondi per la cottura.
Una assurda puzza di bruciato.
Se mi fosse capitata una cimice che cosa sarebbe successo?

Ho provato un forte rimorso per almeno un paio di giorni, soprattutto per il fatto che nessuna di loro fino ad ora mi avesse attaccato e punto, anche quando immerso nel sonno.

Un forte rimorso - fino a ieri sera quando - costretto nuovamente a dovermi difendere – che alla vista di una impazzita mina vagante che catturata della forte luce principale del lampadario – allo impeto del puntarlo e colpirlo ripetutamente.
Ed ho capito chi fosse, un soldato che allo ordine di ispezionare, puntare, pungere – e io allora ho fatto presto – prendendo lo attrezzo – attivandolo – dandogli il fatto suo.

Ed è andata così, soltanto che la batteria, nonostante carica, questa volta si sia scaricata presto e completamente.

Oh porco cazzo! Ma che ci ho supporto per un solo mortale attacco?

E no, così proprio non va, saranno a decine che le sento cantare alla sera e alla notte.
Ed è vero che siano uno spettacolo, anche un poco terrificante, però che io non abbia a dover montare la retina anti-insetto attorno al letto!

Credo ormai sia chiaro che, forse e a fronte della prima perdita, adesso si stia creando quel clima di guerra dovuto alla circoscrizione del territorio e che della sopravvivenza e che inevitabile: però siano queste che a dimora nel mio territorio e non viceversa.

E come potrebbe andare alla lunga diversamente?
Immaginando quella vespa che finita sotto a un cuscino o dentro una scarpa o dietro a un libro e che infilando un piede o stringendosi al letto o allungando una mano che queste si difendano.

Per quanto timore o rispetto o curiosità o pietà o sensibilità o compassione possibile che prima o poi nasca lo scontro diretto ma io sono nel giusto, porca la puttena!

Per cui mano al potenziamento delle armi, caro il mio diplomato in elettronica, è giunta la ora! Un cacciavite, un capiente accumulatore del tipo di quelli per ricaricare i dispositivi mobili, un cavo usb da sacrificare e riutilizzare per effettuare lo allaccio alla atomica che ad alimentare la griglia elettrica et.. voilà!

VENIMMO.. VEDEMMO.. ARCO VOLTAICO CREAMMO

 

( qualora tale account rimanesse così intatto e inutilizzato che allora sapreste quale specie abbia vinto )

Mortal Combat - Raiden

Postato Sabato 22 Agosto 2020 - Ore 05:18 | Commenti (3)


Dati e Jobs

Dati e jobs

Postato Gioved 20 Agosto 2020 - Ore 03:50 | Commenti (11)


RADAR PRESENZE - account iscritti a partire da inizio anno.


DUEMILAVENTI -OGGI ( 02:10 )
Pippi_Olimpi
Alexts
ALXXX
Saimon21
 
DUEMILAVENTI -IERI
IsmiiHuAnnie
Davidedellaspiaggia
__Inera_
Snkk
Paololi
Aleebbasta
LISE72
nunzyala
birbantelatino
Elan8
CLUB696
katalin86
Jason94
Profondoblu91
Delia00
Stressata
brooksadrenaline
 
DUEMILAVENTI -L-ALTRO IERI
Nocciolina2020
Temerario62
Tombod
AleCar1989
coccolosoPA
Helligkeit78
Dolcezza82
djfabyustatangelino
Daniele973
Zwath
Olaf83
Lucat98
Blacklux
cronochess
Maria6ji
Luispersonavera
Robbbettino
Emily0599
Cri7614
Ramses84
 
DUEMILAVENTI -TRE GIORNI FA
azzurraalessandria
Andrea300796
Elion673
Hartas66
ProverbioCinese
Xxnuovoxx29
Fabioon55
michelinovibo72
alb56
Raimondo89
 
DUEMILAVENTI -QUATTRO GIORNI FA
Celly79
mmmmik79
alx68
TorinoRa_m
Mezzodemone
paperinik2000
NonSiSaMai_Provaci
Estate2020
Ghepard
 
DUEMILAVENTI -CINQUE GIORNI FA
Bigg20
mattiax2016
PERLA35y
Jonny4627
Iomassimo3
Linguacalda36
Magicoelvis
Yunio78
Roccia72
Ale2282
andemon76
Heidiboy
MILANESOTTO
Rootkit
Punto11
Albert7731
 
DUEMILAVENTI -FINO A UNA SETTIMANA FA
lixis
miriam_
Hnnhgian
Beachman2
Kom81
Niko1261975
Lele84como
Afi
Franz74
amabile28
Redo1
Pluginhell
Disicuro
Minato33
Saviobrigata75
Adryyuu
JohnnyGR
Criviola73
Monique477
queenladiva
Gabriellz
Nooramee
Joya2020
nutsflush87
gozzo987
Manuello993
Chillingland
Fil12
Amico1960mi
Simone1992
titian
Curvy_girl90
Beeze39
Livematador
Ipa123
Chattomatto
Technogun92001
ottoge
Roblib32
Amicoxinconti83
Newtemplar
Eyeofgod
Bullo90
Soloiltuopiacere
Tiamell96
rrobyr
Conf
KameliaB
gigi1961
Barbaro99
Santero
 
NE SONO SICURO ... JB ... SI NASCONDE DIETRO UNO DI QUESTI !
 
Postato Domenica 09 Agosto 2020 - Ore 01:09 | Commenti


Online

COssa CuUssA CHEEHEEEE

COssa CuUssA CHEEHEEEE

Postato Gioved 06 Agosto 2020 - Ore 19:37 | Commenti (7)



Altri
Chat Amici Blog Forum Giochi Termini del Servizio Privacy
© 2003-2020 FORMATC LTD. All rights reserved.