Chat gratuita
Login:
camormorac


camormorac

Ultimo avvistamento: Oggi
Ho 46 anni. Mi collego da Roma

no way! one way! my way! Oh well-well, is this the way for something else way? --------------------------------------------------------------------------------------- foglia di fafe all amove ... ffia da chvesto cofvpo
I miei film preferiti

Non ho ancora inserito la lista dei miei film preferiti
IL MINIBLOG DI camormorac

interludio (strumento funzione funzionalitÓ)



Allora, tecnicismi a parte, per interfacciarsi con uno strumento applicativo di uno strumento informatico (computer) ci voglia altrettanto strumento informatico (computer) e altrettanto strumento applicativo atto a stabilire la comunicazione, uno strumento dentro lo altro e di tipo diverso.

(discorso sempre legato a quel che io stia raccontando del realizzato...quindi si tratta di quella comunicazione che tra strumento computer utente che munito di strumento applicativo e strumento computer server che munito dello strumento applicativo server)

Il computer è un ideato, il programma è una ideazione.
(se non siete ancora stravolti da questa mia affermazione.. non so cosa altro possa farlo)

Il computer è uno strumento multi funzionale capace di eseguire diversi e differenti strumenti applicativi e oggi utile ai più e quando anche costoro allo uso inconsapevole come ad esempio attraverso un semplice cellulare e che non altro che uno strumento come lo sia la zappa per il contadino e incudine e martello per il fabbro e ammesso che di questi ultimi ne esistano ancora.
Lo strumento è qualcosa che nasce da una esigenza, è una applicazione di intelligenza, è la risposta dello uomo che allo uso della sua intelligenza perché dai tempi dei tempi che non sia mai stata usanza lo arare la terra a mani nude e da parte dei più semplici contadini: soltanto i folli.

Primati come le scimmie incapaci di adoperarsi alla ideazione siano comunque capaci di usare e alla occorrenza: abbiano questi la capacità di accatastare ad esempio oggetti per raggiungere il frutto ambito e a principio di scala.

Forse gli strumenti sono la prova che lo uomo sia quel che sia.
Allora lo uomo non sia tale quando in assenza dei suoi strumenti.

Però non sempre la adozione di tali strumenti per il possessore sia prova di intelligenza.
Ad esempio spostarsi può richiedere lo utilizzo di strumenti e la macchina sia uno tra i tanti e che spesso utili quanto necessari ed essa è una applicazione creativa dovuta alla intelligenza.
Il passaggio dalla intelligenza alla idiozia sia, fornita la base di partenza intelligente dello strumento macchina, quando allo imporsi di dovere assolutamente avere il "macchinone" e perché se lo uomo è tale e per via dei suoi strumenti (questa la base intelligente) sicuramente "one" faccia ancor più uomo …faccia "omone".

Scusate ma a questo punto ho un attacco, non so quanto intelligente ma.. debbo ridere.

Ad ogni modo, intelligenza o meno, che quasi tutti gli strumenti necessari oggi siano al reperimento ed uso di tutti e questa sia una altra base intelligente e che, forse, qualcuno abbia già capito da tempo che fare usare gli strumenti renda un poco più intelligenti: i libri sono altri strumenti.
Allora, oltre che alla intelligenza e non, ci sia anche la atrofia per la semplice mancanza di applicazione con e attraverso gli strumenti.

Interessante, nevvero?

 


COMPUTER PROTAGONISTI SECONDARI E STRUMENTI INDISPENSABILI
(ANTECEDENTE GLI "80)

SERIE TV: BATMAN (1966-68)
(nella bat-caverna allo uso del bat-computer a schede forate: gli antipodi)

SERIE TV: STAR TREK (1966-69)
(enterprise, monitor, logica computazionale etc.)

SERIE TV: UFO (1970-71)
(computer come strumento di rilevazione e calcolo contro ufo)

FILM: INCONTRI RAVVICINATI DEL TERZO TIPO (1977)
(computer come strumento di comunicazione con ufo)

SERIE TV: LO UOMO DA SEI MILIONI DI DOLLARI (1974-78)
(bio-robotica di ausilio e robot)

SERIE TV: LA DONNA BIONICA (1976-78)
(bio-robotica di ausilio e robot)

COMPUTER IN UN DIVERSO RUOLO E INTESO

FILM: 2001 ODISSEA NELLO SPAZIO (1968)
FILM: IL MONDO DEI ROBOT (1973)
FILM: STAR WARS - guerre stellari (1977)

FILM: ALIEN (1979)
(computer nei ruoli psicologici agghiaccianti di MOTHER e Ash)


COMPUTER IN UN DIVERSO RUOLO E INTESO
(NEGLI "80)

FILM: BLADE RUNNER (1982)
FILM: TERMINATOR (1984)

(tanti altri... e stop!)


E IN TUTTO QUESTO DELLA INFORMATICA SOLO LA OMBRA


The last day of Tugotrons by vertibirdo
Digital Art / Pixel Art / Scenes / Non-Isometric ©2016-2019 vertibirdo



Postato Sabato 20 Aprile 2019 - Ore 22:39 | Commenti (2)    


sviluppo (prima parte) - DATI A REPERIMENTO



Nella ideazione della -COSA- (bella) , la prima fase sia consistita nello sviluppo di un programma specifico per la acquisizione delle sole immagini ID degli utenti, semplice e tramite lo utilizzo di funzioni di "file-get" dal web e quindi connessione "socket" al server e richiesta file e per cui gli unici problemi consistevano in una possibile interruzione della connessione con conseguente creazione di file vuoti e quando anche lo stesso blocco dello applicativo quando in attesa di una risposta che mai a pervenire, un evento che non considerato e quindi non gestito e il cui esito ad un errore bloccante e irreversibile; quindi un programma che tenesse conto anche della presenza della connessione prima della esecuzione della procedura di acquisizione del file della immagine e durante: se il contenuto scritto del file non dovesse corrispondere a quello presente sul web allora lo arresto della esecuzione e ennesimi nuovi tentativi ai quali la eventuale sospensione procedurale con messaggio di errore a video e quindi doveva essere anche implementata la possibilità di potere sospendere il lavoro e poterlo riprendere successivamente e da dove interrotto.
Tutte situazioni venute fuori e risolte lì per lì e strada facendo.
Una volta risolto e mentre in esecuzione il completato programma della prima fase, lo inizio dello sviluppo della seconda per un altro programma dedito alla acquisizione dei documenti di testo in formato html e relativi alle pagine principali degli utenti.
Situazione diversa perché il protocollo di comunicazione https per le pagine web sia abbastanza complicato ed avendo a disposizione soltanto funzioni per lo http ho dovuto adottare lo ausilio di un programma esterno e gratuito e capace di comunicare interagendo in tale modalità e per questa mansione; quindi il mio secondo programma avrebbe dovuto funzionare da pilota di controllo per questo programma esterno.
Stessi problemi del precedente e sia dovuti alla connessione e sia alla integrità del contenuto dei file e quindi il pilota o involucro o guscio grafico (shell gui), doveva occuparsi anche di questa routine di controlli per i file acquisiti tramite lo utilizzo di funzioni di basso livello quali la lettura dei file con comparazione di byte su byte: il file deve terminare in questo modo, non deve essere vuoto, et cetra, altrimenti test della connessione e ripetizione della operazione.
La differenza sostanziale tra la operazione della prima fase e questa consisteva nella quantità totale dei file html da acquisire e la dimensione degli stessi; mentre per la utenza non sempre la presenza di una immagine ID, per ogni interrogazione https invece sempre il relativo file e quando anche per i cancellati e per i bannati e quindi ottocentomila e passa utenze ai rispettivi file html su disco e differentemente dalle immagini che dal peso minore in termini di grandezza rispetto a questi ultimi (html); un lavoro più laborioso e molto più lento e per cui necessaria la strategia dello uso di un doppio programma pilota e il lavoro suddiviso in due blocchi: al primo la prima metà dei mila e al secondo la restante e così duplicando il numero di connessioni al server e suddividendo i controlli sui file html che man mano in via di acquisizione.
Inoltre doveva essere prevista anche la imposizione di un limite di operatività globale con previsione di esecuzione singolare o multipla cioè allo unisono dei tre programmi (il primo per le immagini e gli altri due per le pagine dei profili) e per non finire con il sovraccaricare con questo lavoro lo stesso server al quale il loro rivolgersi regolato tramite una necessaria impostazione di timing precisi e modulabili dalle interfacce grafiche a video e in qualsiasi momento: non più di cinque connessioni totali al secondo e quando anche allo utilizzo di tutti i programmi e non più di una certa soglia come margine di utilizzo della banda di scaricamento o download globale… altrimenti sia quel generare di altri problemi come ad esempio il sovraccarico del server e quindi alla generazione di una nuova problematica che a doverosa successiva risoluzione, tenuto conto anche del fatto che oltretutto i sistemi moderni disposti tra i server e gli utenti oggi arrivino ad interpretare e rispondere a tali eventi come a possibili attacchi e intervenendo con la inibizione della connessione: non si possa pretendere di scaricare e a ruota libera e in qualche ora quel che costituito sul web in una decina di anni… ci vogliano tre giorni? Una settimana… bene! Questo sia, questo il tempo: tutto questo semplicemente estremo, meticoloso, impressionante e di una figata assurda!

Ecco... questa sia la Informatica, questo sia un suo accenno: problema, analisi, individuazione, quadro dei dati, scomposizione, soluzione tra soluzioni; limpido, corretto, funzionale e non altro e sempre se fatto bene.

E no ma questo è il pensare di certi uomini e la vita non è così e sia essa al porsi al di fuori di questa concezione... e quel che scritto abbia valenza zero: ...ah ciccio …? ...aah ciccia …? ...maah ...che te stai a inventà!

Lo uomo, lo essere umano, evolve e tra i propri errori: individuandoli, comprendendoli, correggendoli e che già lo stia facendo, se non ci si fosse accorti, lentamente, ma da millenni.
 
A tale proposito la parentesi in cui mi torna in mente quel frangente intercorso durante la lezione di matematica tra il professore di ruolo al corso universitario che a tentativo intrapresi nel 2013 e in cui una matricola si ostinasse a volere semplificare una formula un poco complessa e inerente la teoria degli insiemi (per comprenderci, del tipo A unione/appartenente a B) e per cui il professore a un certo punto imbizzarrito e a sua replica: guarda che non ci riesci, ci hanno già provato in tanti e per diverso tempo, gente illustre, non ce la fai a sintetizzarla più di così, queste sono elaborazioni logiche millenarie, che partono dai tempi dei tempi ed arrivano così ad oggi, di matematico in matematico e non ce la puoi fare così e men che meno in un paio di ore! Allora mi torna anche in mente la seconda guerra mondiale in cui con il terzo reich si tentò di sostituire la cultura millenaria semita ...se ne hai una altrettanto valida ...potresti ...altrimenti no ...non ce la puoi fare; la cultura cristiana, ad esempio, è una cultura millenaria ...ereditiera ed evolutiva ...e cioè capace di fronteggiare ...e mentre per il terzo reich quei semiti fossero tutti ladri quali silenti arguti economici oppressori ...che nel mentre, loro, come volgarotti ladruncoli in giro per la Europa a trafugare anche le opere di arte dentro ai musei! Questo si dica e ad essere buoni e per bontà di animo e tra un millennio.

Invece per quel che di me, si dica che io possa anche professarmi non credente e vivere come tale, ma che non possa dichiararmi estraneo alla cultura cristiana e alla totale esclusione di tutti quegli elementi “identitari” dai quali neanche lo Stato riesca a sottrarsi nonostante la laicità, il Capo dello Stato, il padre, il capo della chiesa, il capo famiglia (per reddito maggiore) che nonostante le trasformazione rimanga concetto ereditato che ruota sul (UNO) come per tutti gli altri che a seguire e che casomai evolutisi e quindi che la affermazione di esclusione non mi sia assolutamente consentita e anche perché io sia, al contrario, qualcosa di ben definito e da tante cose e come anche e soprattutto da questo periodo storico e ...disancorato da quel che pur voglia essere; poi come dicono i filosofi, ci sia una lotta continua e a ragione di misurata e misurabile verità: cosa è la famiglia? Un concetto che oggi più che mai in discussione, come patria e nazionalismo e divorzio e aborto e quando ai loro tempi: Patria! (eccolo ...è arrivato ...lo "scemo de guerra!")

Tornando e riprendendo invece il filo del discorso inerente le mie piccole folli ideazioni informatiche e riaprendo una altra parentesi e così perdendomi nuovamente in altro in questa (prima parte) e avendo vissuto anche di appuntamenti televisivi quando piccolo e degli anni ottanta e per cui oggi rielaborando e riflettendo arrivi a concepire che a mio modesto parere quasi tutti quei tentativi volti al mondo della informatica da parte della tv come anche del cinema abbiano fatto realmente schifo... assumendosi deludenti... come quando alle volte ci sia stato soltanto un titolo... mentre il contenuto sfuggendo poi sia finito e da sé e verso altri lidi, come ad un analogo filo conduttore dei travagli sociali del quotidiano di Candy Candy e che di puntata in puntata in evoluzione e così tanto per citare qualche titolo la cui visione non porti propriamente a un solo concetto solido o concreto e a cui un indirizzamento allo apprendere un qualcosa in merito e quando anche di semplice... e quando anche lì e lì... poi nello scadere del fantascientifico... maah... perché perché? Uffaa!

 


SERIE TV: SUPERCAR (1982-86)
(4 stagioni per un totale di 90 puntate)

FILM: TRON (1982)
FILM: WARGAMES - giochi di guerra (1983)
SERIE TV: THE WHIZ KIDS - 4 ragazzi x 1 computer (1983)
(18 puntate... di cui la 11 in inglese)

Più recenti ma non tanto più validi...

FILM: I SIGNORI DELLA TRUFFA (1992)
FILM: HACKERS (1995)
FILM: JOHNNY MNEMONIC (1995)
FILM: THE NET - trappola nella rete (1995)
SERIE TV: TRIUMPH OF THE NERDS (1996)
(in lingua inglese di 3 puntate)

DOCUMENTARIO: I PIRATI DELLA SILICON VALLEY (1999)
FILM: MATRIX (1999)
FILM: HACKERS 2 - operazione takedown (2000)
FILM: S.Y.N.A.P.S.E. - pericolo in rete (2000)
DOCUMENTARIO: FREEDOM DOWNTIME (2001)
(in lingua inglese)

DOCUMENTARIO: REVOLUTION OS (2001)
FILM: CODICE SWORDFISH (2001)
FILM: MATRIX RELOADED (2003)
FILM: MATRIX REVOLUTION (2003)
FILM: FIREWALL ACCESSO NEGATO (2006)
FILM: GAMER (2009)
FILM: THE SOCIAL NETWORK (2010)
FILM: TRON LEGACY (2010)
DOCUMENTARIO: VIRTUAL REVOLUTION - la rivoluzione virtuale (2010)
(Rai5 - 2013: una sua sintesi)

DOCUMENTARIO: QUANDO OLIVETTI INVENTÒ IL PC (2011)
DOCUMENTARIO: WE ARE LEGION: THE STORY OF THE HACKTIVISTS (2012)
FILM: DISCONNECTED (2012)
DOCUMENTARIO: INDIE GAME: THE MOVIE (2012)
FILM: GLI STAGISTI (2013)
DOCUMENTARIO: WE STEAL SECRETS: THE STORY OF WIKILEAKS (2013)
DOCU-FILM: JOBS (2013)
FILM: IL QUINTO POTERE (2013)
FILM: THE IMITATION GAME (2014)
DOCUMENTARIO: INSIDE GOOGLE (2017)


Documentari a parte, la unica serie televisiva moderna veramente interessante e che arrivi ad esporre accenni e concetti introduttivi validi... non astrusi ...non inventati ...non campati di pura fantascienza o fantasia e quando anche sicuramente da approfondire ...sia la odierna serie di Mr Robot (non in lista).

(fine della prima parte...)

Postato Venerd 19 Aprile 2019 - Ore 19:26 | Commenti    


(CDC)



...sono ...stufo ...di scrivere ...e lo chiudo così
 ...2019 04 14 - 19:07

camormorac

Finalmente ce la abbiamo fatta ...ci sono voluti tre giorni ...per la sola acquisizione dei dati pubblici ...ma alla fine il risultato è diventato soddisfacente ...e tempo al tempo e che sia ora possibile analizzare tutti i meandri e gli aspetti di PuntoChat.



Signori e Signore... la Camormorac Devastation Corporation (CDC) ...sia ansiosamente... sfrenatamente... vogliosamente... libidinosamente ...lieta ...di esporre ...quelli che i primi risultati delle osservazioni computazionali...

Utenze totali registrate al 2019-04-14 ...ora locale 08:00 : 850101 (+3 special = 850104)
Utenze cancellatesi: 374116 (circa il 44%)
Utenze bannate: 6530 (circa lo 0,76%)
Utenze totali tra cancellate e bannate:
380646 (circa il 44,776%)
Utenze rimanenti tra profili attivi o abbandonati:
469455 (circa il 55,223%)
Utenze alla adozione di una immagine ID (tra rimanenti e bannati):
199867 (-3 special = 199864)


...rapida ...individuazione e catalogazione ...dei profili ...per svariata ...tipologia!


GLI SPECIALGLI SPECIALGLI SPECIAL
Not found!Ghost!New entry!
camormorac ghost new entry
inaspettatonascostointroduttivo
-nome e estensione: ".jpg"-nome e stensione: "0.jpg"-nome e estensione "00.gif"



INFO - elemento inaspettato... oh...[Not Found!]

Alcuno sappia esattamente chi sia... e men che meno la CDC ...e quindi non si incominci con le domande assurde ...per piacere ...questo special appare quando una ricerca fallisce ...per lo più!


INFO - elemento 0... il...[Ghost!]

Konata Izumi è uno dei personaggi della serie tv manga Raki Suta, titolo alternativo Lucky Star, prodotta nella primavera del 2007 e valutata al punteggio di gradimento di 7,6/10 e questo periodo di produzione fornisce una idicazione precisa sul fatto che la immagine non possa appartenere a un periodo antecedente.


INFO - elemento 00... [New Entry!]

Rappresenta la immagine predefinita per gli account appena creati ed essa permane finchè la utenza non decide di personalizzare il profilo inserendone una altra: ma... una volta compiuta tale operazione poi non si tornerà più indietro! Non avrete mai più il puntamento alla immagine "00" ma a quella del vostro numero ID! (...dettaglio essenziale per lo individuo dello "indovina chi"...)(...cosa sia lo "indovina chi"? Lasciamo stare queste cose ...folli...)


I PRIMISSIMII PRIMISSIMII PRIMISSIMII PRIMISSIMII PRIMISSIMII PRIMISSIMI
BukowskichimeraAlteaF4UN0EVA_KANTfrozen76
Bukowski chimera Altea F4UN0 EVA_KANT frozen76
1 3 5 8 10 105
admin????????????mod



Le persone che ho inserito arbitrariamente nella categoria dei Primissimi non sono altro che figure intraviste nel tempo ma rimaste estranee alla mia persona, gente che non ho avuto modo di conoscere direttamente.
In passato ebbi modo di scrivere a Bukowski e così come a Frozen, sicuramente e per questioni funzionali e quando anche nei dibattiti allo interno di alcuni post ma oltre questo nulla di altro.

Mi rendo conto solo adesso che molti di voi si conoscano e bene, mentre io per lo più rimanga esterno ed estraneo.

Ricordo di essere entrato dentro questo network non da subito o a quelli che i suoi inizi e credo che la registrazione del primo account risalga a non prima dei 600000+ ID e quindi a molte cose già fatte o almeno sia così che io ricordi e magari sbagliando; feci molta attenzione nella scelta di quel nome account e alla fine venne fuori Eldar, non altro che la risultanza di una laboriosa miscelazione e sintesi di due nomini distinti e che ottenuti da interpello e consultazione di archivi online rispettivamente per nomi di elfi e nomi di vampiri; poi in seguito e sempre non da subito, scoprii anche che questi, il nome, già esistesse... e che da ricerche uscisse fuori addirittura come indentificativo di gruppi musicali ...e questo deluse quella mia ricerca e voglia di unicità: non avevo fatto altro che la fatica di inventare un nome che già esistente.

Pazienza! (comunque mi piaceva e lo sentivo meritatamente e pienamente ...mio!)

Per quel che riguarda il soggiorno in questo social posso indicare che allo inizio e nonostante fossi elettrizzato comunque non fu facile e ricordo avvicinarmi alla lettura dei post addirittura con timore e nonostante e quando anche una certa estasi: era emozionante!
Poi in un modo tutto mio le cose presero il via e cominciai a scrivere e a commentare.
Successo tutto quel che accaduto, esperienze con figli di puttana comprese, esperienze che vengono e che vanno e per quel che valgono, alla fine e in mezzo a tutto il marasma di questo luogo, ebbi anche modo di intrattenermi nella scrittura, nella sua sperimentazione e scoperta e con alcune persone e, di queste, di arrivare a incontrarne tre ...ma una soltanto fu quella reale e brevissima relazione quale contatto umano e a cui oggi, col senno di poi, al ricordo un poco io me ne penta; non siamo sempre pronti e giusti e a tutto quel che ci capiti e quando innanzi e quando anche al bisogno: il più delle volte siano soltanto casini su casini e allora basta ...lasciamoli perdere ...questi casini.

Oggi sfogliando e osservando le sole foto degli utenti mi rendo conto di una cosa molto semplice... eravamo quasi tutti dentro per metterci in gioco in un modo o nello altro e scrivo questo perché so distinguere le immagini dei fake da quelle vere ...e in queste ultime, le persone, i ragazzi, le ragazze, gli adulti, sono ciò che si mette comunque in gioco ...e che questo proprio oggi mi appaia ancora più evidente.

Ma no... che cerco amicizia... quella persona con cui poter scrivere e parlare e con cui poter instaurare un rapporto ...ma vi siete osservati nelle vostre immagini?

Io vi ho visti e vi vedo nei vostri messaggi ...sono chiari e non come intendano credere ...di sé ...magari ...e i più giovani.

Ecco ...posso scrivere questo ...al tempo mi ritrovai in mezzo a tutto questo ...confusione compresa.

Adesso però abbandonerò questo post per dedicarmi ad altro; magari più tardi svilupperò altre funzioni utili per incrociare altri dati.

Può sembrare un gioco ...ma non lo è ...non completamente ...non in quello esclusivo senso ...e sapere mettere insieme dati ...favorisce e aiuta la nascita dei quesiti e ad essi soluzione a rispondere: di fatto e per quel che oggi sia rimasto che io sia comunque in grado di carpire e vedere e rispondere a moltissime domande ...come ad esempio a quanti provocatori o pervertiti o esibizionisti siano apparsi fino ad oggi ...perfino quando abbiano cominciato a comparire ...come a voler comprendere se si stratti di un fenomeno che accaduto e sviluppato nel tempo ...o invece un qualcosa nato pressoché in concomitanza del costituirsi e ancorato ...come sanguisuga


...personalmente trovo che sia anche ...interessante ...nevvero?


I CICLI ITERATIVII CICLI ITERATIVI
Loop x!Loop y!
camormorac ghost
tramontanteinquietante
SERENAMENTECAVILLOSAMENTE


  ...voi non avete idea ...di quante volte queste due immagini ...innocue  ...ciclicamente
 ...si ripropongano ...tra gli account ...interessante ...nevvero?


Susan of Slummerville by NIW
Manga & Anime / Digital Media / Paintings ©2019 NIW



Postato Domenica 14 Aprile 2019 - Ore 10:24 | Commenti (3)    








Digital Art / Pixel Art / Other / Non-Isometric ©2016-2019 Rhyvm
Folded Kingdom (2014) by Rhyvm

Postato Marted 09 Aprile 2019 - Ore 10:59 | Commenti    






animation38 by Lzyboost
Digital Art / Animation ©2019 Lzyboost



Postato Marted 09 Aprile 2019 - Ore 10:54 | Commenti    


sý ...dai dai ...scocchino le grida e tutte assieme





Digital Art / Pixel Art / Scenes / Non-Isometric ©2016-2019 vertibirdo
For the King! by vertibirdo


Che siano sempre le persone ...tra quelle più "vicine" ...quelle insospettabili ...che a immettere scompiglio.

Ricordo di un periodo non molto recente in cui nuovamente al passo della mia agognata clausura forzata e in cui quel curioso raggiungermi e composto da telefonate sconcertanti... ansimanti voci telefoniche... prima ansimanti... e poi osservatrici silenziose... e mi chiedevo tanto di chi fossero... azzardando ad una delle solite pazze ex... perché tutte assolutamente folli le mie... e comunque... sopportavo non riuscendo a capire... poi alla fine venne fuori che si trattava di un “amico” ...si trattava di un “amico!” ...forse mosso dal fatto che non mi facevo più sentire ...e poi di nuovo e indietro nel tempo ...quando ancora adolescente alla epoca ...mi sovviene quel ricordo... di quella esperienza comunitaria cristiana ...non convenzionale ...e in cui il protagonista era quello uomo di mezza età ...sempre intento a sfumacchiare un sigaro ...di sinistra ...un compagno di scuola di uno dei terroristi delle brigate rosse ...alle quali però era legato soltanto dalla frequentazione della stessa classe e da niente altro ...e comunque ricordo come negli incontri ...raccontasse del fatto che fosse costantemente e metodicamente e ripetutamente perseguitato da telefonate anonime sfiancanti ...e per lui viste come una necessaria messa alla prova che da quel dio ...e soltanto dopo una decina o quindicina di anni riuscì a scoprire che si trattava di una delle sorelle comunitarie che a frequenza e partecipazione e negli stessi incontri ...e in merito alla faccenda si disse poi che quel dio alla fine aveva aperto diversi cuori ...e la vita è pazzesca ma anche semplice ...e certamente ...non interagire vuole dire anche evitare tantissime cose ...strane ...ma relegarsi significa anche tanta sofferenza...


...soprattutto quando giovani ...in cui corpo ...sangue ...e mente
...gridano vita ...e anche di più

Postato Marted 09 Aprile 2019 - Ore 10:50 | Commenti (1)    


Chat Italiana
CHAT AMICI BLOG GIOCHI LIFESTYLE MUSICA VIDEO