Chat gratuita
Login:
Niky18

Niky18

Ultimo avvistamento: 1 settimana fa
Ho 50 anni. Mi collego da Torino

Piacere di essere qui
I miei film preferiti

Non ho ancora inserito la lista dei miei film preferiti
IL MINIBLOG DI Niky18

Smettere di fumare (metafora)


Come si fa a smettere di fumare?

sembra semplice vediamo:

ti convinci che non fa bene alla salute;

pensi al risparmio in termini economici;

pensi che essere schiavo di un vizio lede la tua dignità;

e via dicendo.

Detto così non dovrebbe volerci molto, hai tutte le buone ragioni per smettere e ci provi.

Tanto che ci provi che ci riesci anche.

Cominci un giorno ad importi di fumare meno e ci risci, in fondo eliminare  qualche sigaretta non è uno sforzo così grande.

Nei giorni successivi ne elimini ancora qualcuna, passi per esempio da 20 al giorno a 10/12. Vai avanti così e dopo qualche settimana sei arrivato a 4/5 al giorno. Il più è fatto. 

Ormai pensi, se ne  elimino altre due ci sono quasi.

E così fai.

Ormai ne fumi solo più una allla sera dopo cena, tanto per goderti un po' la vita.

Poi arriva il giorno fatidico in cui pensi: elimino anche quest'ultima e sono a posto. Ho raggiunto l'obiettivo. Ho smesso di fumare.

Bravo me!

Detta così non è impossibile.

Ma se vivete in un ambiente di fumatori, un ambiente dove nella stanza il fumo regna sovrano, c'e' sempre odore di fumo, ogni 10 minuti qualcuno accende una sigaretta, ogni tanto ve la offrono dimenticandosi che vuoi volete smettere.

E' tutto molto piu' difficile. Non basta avere una grande forza di volontà, ci vuole una enorme forza di volontà. Cadere in tentazione è facile. Dire vabbè dai una che vuoi che sia... domani ne fumerò una in meno... 

Ecco ora applicate questo schema ad altre situazioni della vita.

Adattarsi non è facile se si viene costantemente tentati o se si vive in un contesto opposto a quello cui si tende.

Saluti.

Postato Marted 26 Novembre 2019 - Ore 09:58 | Commenti (2)    


Ultima volta


Ancora una volta

e basta

che poi è sempre la stessa cosa

e s'ascoltasse una preghiera

per una volta

ancora una

l'ultima volta

non è poi tanto 

basta poco

quasi come un clik

un logout

un profilo in meno

chi se ne accorgerebbe

tanto tutto passa

prima o poi

e un poi che non arriva mai

ma arriverà

in un modo o nell'altro

 

Postato Sabato 23 Novembre 2019 - Ore 14:30 | Commenti    


AAA Notizie cercasi


Qualcuno ha notizie del buon caro vecchio amico Milos? mi farebbe piacere sapere che se la passa bene.

Il profilo di milos1983
milos1983
..................................................................................................................


......................................................................................................................
.....................................................................................................................
......................................................................................
...............................................................................................................
..................................................................................................
...................................................................................................
....................................................................................

 

Postato Gioved 14 Novembre 2019 - Ore 08:43 | Commenti (1)    


Storie


Esistono storie da una sera, storie da una notte, da un 'estate, da poco, da morirci, da perderci sonno, fame e vita. Esistono storie che fanno soffrire e basta e storie che tocchi il cielo e cammini fra le nuvole. Ci sono storie che ti portano lontano per sempre, storie che ti rovinano i piani, storie che ti rivoltano la vita.... E poi ci sono storie.....

Postato Marted 29 Ottobre 2019 - Ore 23:14 | Commenti (3)    


Padri e figli


Padri e figli non si conoscono, ma i figli un po' di pi. Forse non dovrebbero conoscersi. I padri dovrebbero mettere al mondo i figli e poi dimenticarsene. Lo stesso dovrebbero fare i figli, dimenticarsi dei padri. Ciascuno per conto proprio. Ognuno per la sua via senza rimpianti n doveri. Legami forzati, attimi di vita comune che si spezzano. Cuori dolenti e occhi lacrimosi. Abbracci a quattro mani, visi che si sfiorano, odori che si riconoscono e si perdono nel tempo della vita. Vuoi fermarti ancora un attimo in questo pezzo di tempo ma non puoi. Vai tu veloce e io lento oppure il contrario. Non ci conosciamo questo il punto. Ma io ti conosco un po' di meno e tu un po' di piu.
Postato Gioved 24 Ottobre 2019 - Ore 17:52 | Commenti (2)    


Eroi di oggi ma anche un po' di ieri.


Stamattina ho presenziato (partecipato forse mi piace di più) al funerale di mia cugina. Avevo già (dovrei scrivere solo ma nel suo caso devo dire già) 46 anni.

La sua è stata una di quelle vite che la guardi e pensi che se Dio o chi per lui deve far nascere persone così forse è meglio se non le facesse nascere proprio. 

Lei era handicappata sin dalla nascita nel corpo e nella mente. 

Non aveva nessun tipo di autonomia nè celebrale nè fisica.

Doveva essere imboccata per mangiare, vestita, lavata, cambiata ogni volta che espletava le funzioni corporali. Non era in grado di camminare viveva seduta su una sedia a rotelle o su una sedia comune con le sponde per evitare che potesse cadere, doveva essere messa a letto.

Poteva fare qualche passo solo se sorretta. 

Ora il mio pensiero va a lei sicuramente che spero abbia in cielo almeno 100 volte quello che su questa terra gli è stato negato. 

Ma il mio pensiero oggi va a due persone meravigliose, due Eroi di oggi e di ieri.

I suo genitori che per 46 anni le sono stati accanto, l'hanno fatta sentire la figlia più desiderata del mondo (e lei lo era per loro il mondo).

L'hanno accudita, coccolata, vestita, cambiata, portata in braccio insomma hanno fatto tutto quello che dovevano per lei con l'unica forza che la natura ci ha dato veramente che è quella dell'amore.

Lo hanno fatto in silenzio, non li ho mai sentiti lamentarsi di nulla in 46 anni.

In 46 anni hanno rinunciato a tantissime cose, non credo abbiamo mai fatto una vacanza insieme. A volte e a turno andavano qualche giorno in gita con la parrocchia. A turno uno doveva restare a casa ad occuparsi di lei.

Non lo hanno fatto nemmeno negli ultimi tempi quando anche loro, ormai non più giovani, hanno 80 e 78 anni, avevano esaurito le energie fisiche.

Oggi non avevano che lacrime per lei.

Oggi il mio pensiero va a loro o anche e suprattutto a loro, i miei zii, generosi, stoici, persone meravigliose, esempio da seguire.

Entrano loro a buon diritto nel novero degli eroi silenziosi, quelli che passano sotto traccia. Non fanno rumore mai ma eccome se li si sente se solo ascoltassimo il cuore.

Oggi li voglio ricordare così. Oggi voglio dirgli grazie per essere quello che sono stati e che sono e spero sarannno ancora per tanto tempo.

Grazie Zio e Zia. Vi ammiro immensamente. Un bacio alla nostra sempre piccola Giorgia.

(ovviamente il tutto è rivolto anche a tutte quelle altre persone che non conosco ma che vivono o hanno vissuto situazioni simili)

Oggi non me ne frega niente di altro. Tutto il resto oggi può andare a farsi fottere.

 

Postato Luned 14 Ottobre 2019 - Ore 13:53 | Commenti (5)    


Chat Italiana
CHAT AMICI BLOG GIOCHI LIFESTYLE MUSICA VIDEO