Chat gratuita
Login:
-Loi

-Loi

Ultimo avvistamento: Oggi
Ho 0 anni. Mi collego da Roma

temporaneamente "sveglia"
I miei film preferiti

Non ho ancora inserito la lista dei miei film preferiti
IL MINIBLOG DI -Loi

senza titolo


Sono l'unica persona collegata su Punto. 

Non c'è.nemmeno l'uomo del muretto.

Punto mi ha detto: tu sei, tu sei, ah sì tu sei l'unica donna per me...

Fatevene una ragione. Ci vuole costanza, perseveranza, finanche assenza, per diventare l'unica vera presenza.

E ora, dopo di me, sopraggiungerá il vuoto di punto.

Un vuoto pieno, di tutte le anime che lo hanno abitato. 

Si sentono che aleggiano nell'etere, come nell'aria notturne di certi cimiteri.

 

:D 

 

Postato Gioved 22 Agosto 2019 - Ore 01:49 | Commenti (8)    


senza titolo


 

 

 

 

 

L’elogio della pagina bianca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-

 

 

 

 

Postato Marted 06 Febbraio 2018 - Ore 21:58 | Commenti (79)    


Colpendo a random.


 

 

Quando muore qualcuno, specie se è una persona a me cara, mi sento impotente, disorientata, come tutti noi. Se la persona è cara appunto, ho un forte vissuto di minaccia. Se la vedo spegnersi, fino all’ultima esalazione,  la minaccia si concretizza nella sensazione di un’azione violenta. Ancora più violenta se la vita viene tolta a chi è ancora giovane.  Poi, con il “breve distacco” dei giorni seguenti, penso alla Signora M come avvezza a scrutare dall’alto; la vedo all’improvviso puntare un arco immaginario, farlo roteare in vari direzioni… puntare, colpire,  (non con una freccia d’amore), e colpendo a random.

Fiuuu…zac. Ffffiù…zac! E te, non ti vedo più all’improvviso, e puoi essere solo nel ricordo.

Poi mi viene in mente che a volte  sa essere ancora più spietata, ferendo a random, quasi a morte, ma tenendoti miserevolmente in vita, nell’annientamento di una vita vegetale. E allora la supplica che ti venga a salvare dalla vita stessa diventa un lamento e un urlo di disperazione.  

“Tutto scorre”… fino al giorno in cui bruscamente tutto finisce. Ti vede, ti punta, non importa chi sei, che età hai e se da te c’è qualcuno la cui vita dipende. Ti fa uscire di scena e basta. E chiude il sipario.

Lo strappo, la violenza, la ineluttabilità con cui ti spegne non è punibile, non è riparabile, la tua disperazione sarà vana, la tua riflessione impotente.

 

E ora tutto deve continuare… fino al prossimo colpo a random.

 

 

E poi... cu lu po' diri... 
Chi tuttu stu beni di Diu avu a finiri... 

 

Nascemu chiancennu, chiancennu, Beatu cu mori rirennu, 
si rici ci voli curaggiu sapennu che è tuttu un passaggiu...

 

 

 

 

 

 

Postato Luned 05 Febbraio 2018 - Ore 11:49 | Commenti (11)    


Il primo bacio non si scorda mai. Risposta a Rit.


 

 

 

Si chiamava Marco, alto, moro, bello… In realtà non era affatto il mio tipo ma era uno dei più ambiti in quel momento nella piazza del paese, in collina, in cui avevo una delle mie piccole comitive. In una delle nostre uscite pomeridiane in gruppo, io e lui ci appartiamo e rimaniamo soli per il resto della giornata. Ad un certo punto  mi ritrovo nel bel mezzo dei miei (per lui sicuramente inutili) discorsi riflessivi e contorti da prima adolescente in cerca di verità, spiaccicata, contro il tronco di un albero, e zittita da una lingua che si fa strada velocemente dentro la mia bocca, come volesse fare una visita odontoiatrica o un chek-up generale dello stato di salute orale. Me la sento che mi avvolge lingua, denti, gengive, si prolunga verso la gola e permane in questo stato di perlustrazione per un po’ di tempo. Un tempo infinito…  Ci sorridiamo, sembriamo soddisfatti, ci rivedremo sì certamente… ciao, ciao.

Torno nella mia città, limitrofa al paesello, e mi precipito a casa di una delle più care amiche per raccontare il lieto evento. Lei mi ascolta curiosa ed estasiata; le descrivo tutto nei minimi dettagli, lei mi chiede: “sei contenta? Cosa provi…”  “una gran voglia di mangiare questi due muffin appena sfornati insieme a te, comprati or ora nel forno sotto casa tua, profumati e soffici… Voglio rifarmi la bocca!”

 

Il bacio è come il sesso, lo puoi dare e fare con chi vuoi, certo, ma sarà bello, saporito e soffice, solo quando lo scambierai con amore e reale desiderio e subito dopo non proverai un irresistibile desiderio di muffin appena sfornato.

Postato Venerd 24 Novembre 2017 - Ore 09:56 | Commenti (31)    


senza titolo


 

 

 

-Salve
-Salve. Lui è Sacco
-
?
-Tranquillo, ti spiego dopo.
-
Spiega subito non sono tranquillo.
-dice una frase al giorno, sempre alle dieci del mattino.
-
e prima? 
-riflette. 
-
e dopo? 
-si riposa.

 

Postato Sabato 07 Ottobre 2017 - Ore 23:15 | Commenti (13)    


senza titolo


 

 

 

“Ma quando, la mattina seguente, il dottor  Saunders si svegliò, Ah Kay gli portò la colazione in veranda, ed egli gustò la papaia e le uova appena scodellate dal tegamino, e il tè aromatico, pensando che la vita era una cosa molto piacevole. Non desiderava niente, non invidiava nessuno, non aveva rimpianti.

 

La mattina era ancora fresca e nella luce limpida e pallida spiccavano netti i contorni di tutte le cose. Sotto al terrazzo un enorme banano sfoggiava il suo splendido fogliame nell’implacabile calore del sole, con altezzoso e quasi condiscendente disprezzo.  Il dottor Saunders si sentiva  incline a filosofeggiare:  si diceva che il valore della vita non si trova nei momenti di eccitazione ma negli intervalli sereni, quando lo spirito umano, in piena tranquillità, senza esser disturbato nemmeno dal ricordo delle proprie emozioni, è in grado di contemplare se stesso con lo stesso distacco con cui Buddha contemplava il proprio ombelico“

 

Postato Marted 12 Settembre 2017 - Ore 21:21 | Commenti (11)    


Chat Italiana
CHAT AMICI BLOG GIOCHI LIFESTYLE MUSICA VIDEO