Chat gratuita
Login:
salva71


salva71

Ultimo avvistamento: 10 giorni fa
Ho 47 anni. Mi collego da Belluno

aspetta che sia sera, assicurati che non vi siano i pali della luce, accertati che il degrado urbano non sia neanche lontanamente visibile, guarda in alto e inizia a sognare....
IL MINIBLOG DI salva71

penso anche a te


 

 

 

 

i veri datori di lavoro sono i poveri. sono loro che mantengono in vita il mostro del lavoro retribuito. mi ricordo un film di Toto'. il suo personaggio che si complimentava con il committente analfabeta della lettera, proprio perche' questi non sapeva scrivere. da allora seppur in forme diverse non e' cambiato assolutamente nulla. leggevo stamattina su una rivista che l'uomo piu' ricco in Italia e' Ferrrero, quello della Nutella. e' vero che la Nutella da' lavoro a tante persone, compresi i dentisti, ma chissa' quanti danni sociali pone in essere, considerando il pienone che abbiamo negli ospedali e l'uso smodato di farmaci di ogni tipo. di certo chi si accosta in modo continuativo a questo alimento ha quasi sicuramente delle carenze, delle mancanze. come nel film, siamo sempre nell'ambito dell'ignoranza, tutto sommato

Postato Domenica 17 Marzo 2019 - Ore 08:53 | Commenti    


parleremo nell'amore


 

 

 

 

disperati in mezzo al mare. disperati negli ospedali. poverta'. vizio.

l'immondizia che diventa strumento per fare la propaganda politica.

affari. commesse. appalti. soldi. gente che sogna di andare in pensione. si sogna per essere vecchi. sfruttamento. lotta per la sopravvivenza. si desidera un lavoro, poi si desiderano piu' soldi. poi si desidera.

funziona cosi'. il mondo e' malato, tu sei malato. oppure tu sei malato, allora il mondo e' malato. eppure si pensa che la propria vita sia sempre una caso a parte. in realta' i destini sono comuni.

la tregua e' scambiata per felicita' 

 

 

 

 

 

 

Postato Domenica 03 Febbraio 2019 - Ore 13:53 | Commenti    


passo' l'autunno


 

 

 

 

poteva essere una settimana perfetta, invece non lo e' stata.

a causa di un piccolo dettaglio. assolutamente imprevedibile.

niente, si riparte daccapo. con umilta' no, perche' si convive ancora con quel senso di ingiustizia, di essere stato perseguitato dalla malasorte.

pertanto si convive al momento con brutti sentimenti, debilitanti, che tolgono preziose energie.

il peggio e' che' c'e' la classica fretta del diavolo.

chissa' chi ricorda tutti i motivi e le circostanze della prima guerra mondiale.

chissa' chi ricorda tutta la storia.

di solito si tratta di storie di morti ammazzati.

si muovevano eserciti di persone che non avevano nessuna scelta, che senza alcuna preparazione si ritrovavano infreddoliti e morti di fame in campi di battaglia con la sola speranza di sopravvivere.

siamo quello che siamo, ma non diciamocelo, perche' siamo anche molto altro.

quindi per principio di onesta' si dovrebbe stare solamente zitti

 

 

 

 

Postato Venerd 11 Gennaio 2019 - Ore 19:26 | Commenti (2)    


poesia e' la tua parte migliore


 

 

 

 

magari non devi fare proprio un bel niente.

sara' forse sbagliato il tuo sogno?

sogni e aspetti

oppure sogni e ti dai da fare.

mentre scrivo il mondo mi si chiude. finisco per rappresentare una piccolissima porzione di mondo, di universo.

finisco per parlare del mio e del tuo egoismo.

ci sono quelli che vivono nei piu' tristi teatri di guerra.

la' la vita si riduce alla semplice sopravvivenza. mangiare o bere e' tutto.

conosciamo la vita per come l'abbiamo appresa e per come l'abbiamo sentita nel corso della nostra esistenza.

le persone adulte devono essere rsponsabili, ogni santo giorno.

magari non vivono la loro passione. lo sforzo e' ancora piu' difficile, e costa piu' fatica.

fino a quando si resiste?

vabbe' ci sono tappe intermedie. magari una birra.

la birra non e' la birra. la birra e' la gratificazione. cosa da non sottovalutare.

nessuno al mondo riesce a vivere senza gratificazione.

e il mondo puo' far paura prorio considerando le gratificazioni che si vanno cercando.

 

 

 

 

 

 

 

Postato Mercoled 19 Dicembre 2018 - Ore 23:33 | Commenti    


uno strumento tra strumenti


 

fai, sbagli, e ti dispiace. l'errore e' sempre dietro l'angolo. questo e' egoismo.

conviviamo tutto il giorno con noi stessi. questo e' egoismo.

ti senti addosso la tua infelicita'. questo e' egoismo.

c'e' la fase in cui sei orgoglioso di te stesso. questo e' egoismo.

l'amore e' accontentare il bambino che desidera il suo giocattolo.

almeno cosi' e' sentito. si finisce per amare un piatto di spaghetti, o una bottiglia di vino.

poi si piange. tutte queste cose generano debolezza di carattere. l'orgoglio diventa sempre piu' grande. conta solo l'io. il mondo e' uno strumento per realizzare i propri desideri.

il mondo e' brutalizzato, saccheggiato e depredato.

impoverito sempre di piu'.

e tu piangi. cerchi di creare un clima di amore. ma e' tutto artificiale. dietro l'angolo devi affrontare la tua solitudine. il tuo io ti uccide. e' insopportabile.

quello che sai e' che ti servono tante cose. 

non sai chi sei

 

Postato Luned 10 Dicembre 2018 - Ore 23:36 | Commenti (4)    


ci sei sempre


 

 

 

dimenticare senza sforzo

ricordare senza pensieri

non ricordare

vivere

avere fame, la pancia che brontola, le forze che mancano

non avere tempo per guardare il sole, e poi trovare quel magico spazio di un secondo, qualche minuto di liberta' assoluta

assoluto

privo di sovrastrutture

basico

cavalli che si nutrono di erba verde illuminata dal sole.

Postato Venerd 19 Ottobre 2018 - Ore 22:10 | Commenti    


Chat Italiana
CHAT AMICI BLOG GIOCHI LIFESTYLE MUSICA VIDEO