Iscriviti     Accedi

dove sei Sei in Home > lifestyle               Tags:



Le novita' al cinema, risate e incubi prima di Natale.

Boldi ride prima di Natale, Avati sceglie il ritorno all’horror, Beowulf batte tutti.



Lo slogan “non aspettare Natale per ridere” sembra aver funzionato e gli incassi di Matrimonio alle Bahamas, diretto da Claudio Risi, in questi primi giorni di proiezione fanno registrare dati di incasso proprio da periodo  natalizio. Massimo Boldi, protagonista in assoluto ed ex partner di primo ordine della coppia concorrente DeSica-DeLaurentiis, lo definisce un film non volgare, divertente, pulito e pieno di sentimento, un film popolare diretto soprattutto ad un pubblico di bambini senza trascurare i suoi “vecchi” fan, una commedia italiana pura e sana. Sulla volgarità e il filone trash presente ormai quasi per devozione in film del genere ci sarebbe pur sempre da ridire, ma complimenti a Massimo Boldi per lo spirito comico che l’ha sempre contraddistinto, la prima posizione in classifica ne è la conferma. Aspetteremo i De Laurentiis per poter dichiarare il vincitore sotto l’albero.

Tralasciando la sfida “a due” DeSica-Boldi,altre interessanti produzioni preparano il loro ingresso in classifica, vediamone alcune.

Partiamo da quello che sembra essere la “minaccia” in assoluto per il nostro cinema, un colossal americano attraente e accattivante che lancia la sfida all’intero mondo cinematografico. Presentato in contemporanea anteprima mondiale il 16 novembre, Stati Uniti compresi, La leggenda di Beowulf è un colossal fantasy diretto da Robert Zemeckis (Polar Express, oscar miglior montaggio sonoro 2005), un riadattamento cinematografico di Beowulf, poema epico riprodotto nel film in tecnica digitale motion capture e 3D animation, con tanto di attori in carne ed ossa del calibro di Angelina Jolie, John Malkovich e Anthony Hopkins. In quella che è una delle più famose e antiche leggende anglosassoni, il principe Beowulf deve difendere la reggia del re Hrothgar dalle grinfie del mostruoso Grendel, la cui madre per vendetta inizia a fare stragi. Un’avventura epica mozzafiato che promette bene, lo spettacolo al cinema è assicurato.

In Italia la novità più interessante riguarda il ritorno al genere horror di Pupi Avati. E si, per chi non lo sapesse Pupi Avati ha iniziato la sua carriera proprio nel genere horror-splatter, suo il film cult “la casa dalle finestre che ridono” del lontano 1976, un vero successo all’epoca. Il Nascondiglio narra di una giovane donna dalle origini italiane che dopo 15 anni di clinica psichiatrica recupera la lucidità necessaria per ricominciare a vivere. Lo scenario è quello di Davenport, una cittadina dello stato dello Iowa, dove la donna decide di aprire un ristorante italiano all’interno di una casa abbandonata da tempo, tetra e affascinante. Ogni notte sarà una voce querula a svegliare la giovane donna che decide di indagare scoprendo terribili tasselli del passato.

Il made in Italy risente di un nostalgico ritorno a quei successi in formato “lotta alla mafia” che tanto apprezzamento di pubblico hanno ricevuto in passato. Ed è così che Giancarlo Giannini, avvocato della mafia nel lontano “Palermo-Milano solo andata” si ritrova, dopo 11 anni di carcere, libero ma non sicuro. A Raul Bova, Memphis, Lo Verso, Gabriella Pesson e Simone Corrente il compito di riportarlo in un posto sicuro in “Milano-Palemo il ritorno” di Claudio Fragasso.

Film inchiesta sul mestiere di reporter in guerra quello di Un cuore Grande, non ufficialmente ma nella sostanza ispirato all’uccisione barbaria nel 2002 in Pakistan del giornalista americano Daniel Pearl e alla ricerca della verità da parte della moglie Marianne. Ottima pellicola e sceneggiatura, frutto anche della profonda conoscenza cultura tribale di quelle terre da parte del regista Michael Winterbottom, che in passato aveva già girato film in medio oriente.

Lezioni di cioccolato di Claudio Cupellini, con Neri Marcorè e Violante Placido, sembra candidarsi come la vera sana commedia italiana. Mattia è un geometra in carriera che un giorno si trova costretto a cedere al ricatto di un suo operaio in nero fratturatosi durante il lavoro. L’egiziano Kamal in cambio di una mancata denuncia invita il suo datore di lavoro a sostituirlo durante un corso di pasticceria che prevede una grossa somma di denaro per il miglior pasticcere. L’entità economica del premio permetterebbe all’egiziano di mettersi a lavorare in proprio. Mattia, costretto a camuffarsi da immigrato musulmano per l’occasione avrà modo di scoprire il dialogo tra le diverse culture. Divertente!

Più drammatico invece il racconto in Factory Girl che il regista George Hickenlooper trae dalla tragica fine per suicidio di Edie Sedgwick, la musa modella di Andy Warhol. Dopo un breve e intenso periodo di fama all’interno della factory dell’artista più discusso della storia, Edie decide di porre fine allo strazio provocato dall’eroina.

Questi i film principali prossimi all’uscita, non ci resta che augurarvi una buona visione!

 



Martedì 20 Novembre 2007


Chat Amici Blog Giochi Termini del Servizio Privacy
© 2003-2020 FORMATC LTD. All rights reserved.